Come rimuovere un filtro imposto su un sito web da Google?

Come rimuovere un filtro imposto su un sito web da Google?

Il filtro è una sanzione imposta dal motore di ricerca sulla pagina, che viola ripetutamente le linee guida dei motori di ricerca. La causa più comune di filtraggio di una pagina è:
innaturalmente grande, un forte aumento del numero di link che portano a una pagina posizionata,
acquisire collegamenti a un sito Web con un solo ancoraggio (collegamento sempre da una frase chiave) che è anche innaturale.

Indipendentemente dal motivo per cui il filtro viene applicato alla pagina, rimuoverlo è sempre lo stesso.

Il primo metodo più comunemente utilizzato è reindirizzare l'indirizzo del sito Web dal dominio coperto dal filtro a un altro dominio (non necessariamente nuovo). Quindi questo non sta essenzialmente rimuovendo il filtro dal dominio, e spostare il sito Web in un dominio non filtrato. Tuttavia, puoi spesso incontrare una situazione in cui il reindirizzamento non è un'opzione. Questo vale, ad esempio, per. pagine aziendali, per cui la modifica del dominio comporterebbe una forte perdita di immagine e costi associati.

In una situazione del genere, l'effettiva rimozione del filtro richiede altri passaggi e pazienza. La rimozione di un filtro da un dominio in genere non richiede più di sei mesi.

Prossimi passi:

  1. Rimuovi tutti i motivi impliciti per l'applicazione del filtro alla pagina (Prima di tutto, smetti di usare i sistemi di scambio di link e rimuovi i link guadagnati nel modo “messa”).
  2. Avviare l'acquisizione graduale dei singoli link dai siti tematici, operando su vecchi domini e con un alto TrustRank.
  3. Invio di una richiesta per il riesame del sito da parte del motore di ricerca.

Se segui correttamente questi passaggi apparentemente semplici, sono necessarie diverse settimane o diversi mesi per rimuovere il filtro.

lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. i campi richiesti sono contrassegnati *